ANALISI FUNZIONALE

Analisi funzionale - Tamara Frezza

L'Analisi Funzionale (AF) è un approccio recente di psicoterapia corporea ideato da Will Davis, che ha origine nei principi di funzionamento energetico descritti da Reich ed integra contributi di diversi approcci terapeutici come la Radix di Kelley, la terapia della Gestalt di Perls e la Terapia centrata sul cliente di Rogers.

Il corpus teorico dell’AF si basa sulla descrizione del processo di funzionamento della forza vitale come illustrato da W. Reich, inteso come processo energetico, creativo ed unificante di tutte le manifestazioni psichiche e fisiche che caratterizzano l’essere umano. Presupposto fondamentale dell'AF è il principio dell'Identità Funzionale corpo-mente, secondo cui psiche e soma sono da intendersi come due manifestazioni diverse dello stesso processo di funzionamento della forza vitale: corpo e mente funzionano nello stesso modo e sempre operano insieme, nella salute e nella malattia.

L’AF offre un modello del funzionamento naturale dell’individuo, corrispondente alle caratteristiche e qualità energetiche del naturale flusso della forza vitale nell’organismo, oltre che un modello del funzionamento patologico, concettualizzato come conseguenza diretta e manifesta di interferenze, blocchi, disturbi nel flusso naturale della forza vitale.

La metodologia dell’AF consiste in una combinazione di tecniche fisiche “dolci”, di derivazione osteopatica (Points&Positions, esercizi di respirazione, esercizi sul segmento oculare, esercizi di consapevolezza) e di tecniche verbali di esplorazione e focalizzazione dell'esperienza di sé nel qui ed ora.

Le strategie e le tecniche dell’AF mirano a stimolare il ripristino dell’equilibrio bio-energetico spontaneo dell’organismo quale conditio sine qua non di salute e benessere individuale.